IL NOSTRO 1927. Il Roman, contro la Lazio, si trasforma

Roman Lazio

VENERDÌ 11 MARZO 1927. Si avvicina un’interessante domenica calcistica che prevede il derby Roman-Lazio oltre agli impegni della Fortitudo contro l’Andrea Doria e dell’Alba in casa del Verona. Nel presentare quest’ultimo match “L’Impero” scrive: «Un successo dell’Alba riaprirebbe a questa la possibilità di rimanere in Divisione Nazionale. Una sconfitta troncherebbe ogni speranza. Gli albini faranno un bel match e confidiamo nella buona sorte, però l’Hellas gode del favore del pronostico». La sfida di Verona sarà arbitrata da Achille Gama.

Per quanto riguarda il derby, il quotidiano romano spiega: «La carta ci indica la Lazio (come favorita, n.d.r.), ma il Roman, contro la sua vecchia rivale, si trasforma e la sorpresa potrebbe anche esserci».
Nonostante la Fortitudo sia già matematicamente retrocessa in Prima Divisione, secondo “Il Messaggero” la squadra di Borgo Pio si impegnerà seriamente anche contro la formazione genovese dell’Andrea Doria: «Le due squadre si troveranno entrambe a lottare con la stessa volontà di vittoria – si legge nella pagina sportiva – la Doria per salvarsi dalla retrocessione, la Fortitudo per dimostrare, se ancora ce n’è bisogno, che il suo posto in Divisione Nazionale non era usurpato».

LA FORTITUDO VERSO IL MATCH CON L’ANDREA DORIA
All’andata, a Genova, la Fortitudo si era imposta per 2-1 grazie alle reti di Enrico Cappa e Giulio Scardola: «La squadra dell’Urbe non vorrà certamente smentire con un insuccesso la magnifica affermazione ottenuta a Genova su quel campo, dove solamente Alessandria e Torino seppero eguagliare il suo exploit, ottenendo lo stesso punteggio 2-1 – si legge ancora sul “Messaggero” – è vero che la forza della disperazione sorreggerà i bianco-bleu (l’Andrea Doria, n.d.r.) nella battaglia di domenica, ma è anche vero che gli uomini di Attilio Ferraris non sono usi ad arrendersi senza prima aver esaurito tutte le loro possibilità ed in questo caso la Doria non troverà tanto facile la via del successo». L’arbitro designato per l’incontro è Ettore Mangano.
Infine, per quel che concerne le capitoline del campionato riserve, sono in programma le partite U.S. Romana-Juventus di Roma, Alba-Fortitudo e Roman-Vittoria.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.