IL NOSTRO 1927. Fortitudo e Alba preoccupate per la salvezza

Fortitudo Alba 1927

MARTEDÌ 11 GENNAIO 1927: La Fortitudo guarda alla classifica con grande preoccupazione dopo il ko di Livorno. La formazione rossoblù è ultima in classifica e può accennare un mezzo sorriso soltanto per la contemporanea sconfitta della Cremonese (4-2 a Bologna) penultima nel girone B della Divisione Nazionale. La squadra romana ha appena 5 punti, mentre i grigiorossi sono a quota 8, ma con una gara (contro il Milan) da recuperare. La zona salvezza è peraltro più su, a 9 punti, dove si trova l’Andrea Doria.

Nel girone A invece l’Alba Audace (nella foto un’azione di un derby con il Roman) è ancora fuori dall’inferno, pur in piena bagarre per la salvezza: i biancoverdi romani sono quartultimi, a 11 punti, con 4 lunghezze di vantaggio sull’Hellas Verona penultimo e in zona retrocessione. I veneti però devono recuperare una partita e potrebbero avvicinarsi pericolosamente.
Nel girone D della Prima Divisione (equivalente alla Serie B) non se la passa bene neanche il Roman, sconfitto 3-2 a Taranto. La formazione giallorossa è penultima con 6 punti, davanti soltanto al Palermo, che però, pur figurando ancora in classifica, si è ritirato dal campionato.

Dicci la tua

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.